Belgio

I rapimenti dei genitori in aumento

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email
Share on print
Print

Sommario

introduzione

La definizione belga dell'interesse superiore di un bambino prende in considerazione molti fattori, comprese le circostanze del bambino e dei genitori, le capacità dei genitori e la sicurezza e il benessere del bambino.

sfondo

Il Belgio registra un numero crescente di sottrazioni internazionali di minori ogni anno. Solo nel 2019, 905 bambini belgi sono stati vittime di rapimenti internazionali o tentativi di rapimento. Questo è quasi il doppio rispetto agli ultimi anni. Il il numero di bambini rapiti è aumentato anno dopo anno , nonostante le misure legali e gli accordi internazionali che sono stati messi in atto.

Due istituzioni raccolgono e segnalano dati sui minori scomparsi e sulla sottrazione di minori in Belgio. L’Autorità centrale belga svolge un ruolo importante, soprattutto quando si tratta di agire all’estero. Focus sui bambini , una ONG la cui missione è aiutare e proteggere i bambini scomparsi e vittime di abusi, raccoglie anche dati. Lo fanno offrendo consulenza, assistendo le vittime ei loro genitori e facilitando la cooperazione tra genitori, polizia e tribunali. Child Focus gioca un ruolo molto importante e offre ulteriore aiuto laddove lo stato a volte manca.

Richiedere un'azione

L’affidamento congiunto 50-50 è l’opzione predefinita in Belgio ei genitori non dovrebbero avere l’opportunità di discostarsene a meno che la sicurezza di un bambino non sia direttamente minacciata. Il lo stato dovrebbe preservare questo status quo e non intervenire nelle faide dei genitori per impedire loro di manipolare i tribunali a proprio vantaggio. I genitori dovrebbero imparare a venire accordi reciproci attraverso la mediazione .

Le risorse dovrebbero essere assegnate per prevenire il divorzio , piuttosto che incentivarlo. I genitori dovrebbero ricevere aiuto per imparare ad affrontare i loro problemi, piuttosto che ricevere aiuto per rompere le loro famiglie. Lo stato non dovrebbe sostenere il racket finanziario costringendo le parti a pagare il mantenimento dei figli o gli alimenti. Ciò significa che i genitori devono usare il loro libero arbitrio per trovare soluzioni e compromessi, piuttosto che armare i tribunali contro l’altro genitore.

Mediazione familiare transfrontaliera guidato da una terza parte imparziale e qualificata funziona più velocemente, è più economico e più efficiente con soluzioni volontarie e basate sul migliore interesse del bambino. Dovrebbero essere assegnate maggiori risorse allo sviluppo e al sostegno di reti di associazioni, avvocati e mediatori transfrontalieri che facilitano la risoluzione dei casi di sottrazione.

Dato il successo di accordi bilaterali con il Marocco e la Tunisia nel ridurre il rapimento internazionale dei genitori, le autorità belghe dovrebbero stipulare tali accordi con i paesi in cui i bambini sono più spesso rapiti in questi giorni.

Diritto di famiglia

In Belgio, i genitori che vivono insieme hanno autorità congiunta dei bambini (Articolo 373 codice civile). Questa potestà genitoriale congiunta rimane intatta anche dopo la rottura di un matrimonio (articolo 374 del codice civile). Ciò significa che ogni genitore è obbligato a contribuire ai costi associati alla crescita dei figli. I genitori devono concordare il pagamento del mantenimento dei figli e se non può essere raggiunto un accordo, un genitore può essere costretto a farlo attraverso i tribunali.

L’affidamento congiunto è stata l’opzione predefinita per tutti i divorzi dal 1995 e solo in circostanze molto eccezionali un giudice può ordinare l’affidamento esclusivo.

In caso di divorzio, un l’ex coniuge può ricevere il mantenimento dei figli e il pagamento degli alimenti se lui o lei può dimostrare la necessità. In circostanze eccezionali, la durata della prestazione non può superare la durata del matrimonio. Un ex coniuge che, ad esempio, ha commesso un grave errore o è stato ritenuto colpevole di abusi violenti, non può ricevere gli alimenti.

In Belgio, i padri hanno tradizionalmente pagato il mantenimento dei figli e gli alimenti alle madri poiché gli uomini sono generalmente più attivi nel mercato del lavoro e guadagnano in media di più. Alle madri viene più spesso concessa la custodia dei bambini. Tuttavia, come la maggior parte dei genitori divorziati oggi concorda sulla custodia 50-50 , la necessità di mantenere i figli sta lentamente scomparendo. Nel 2017, 201.400 genitori hanno pagato il mantenimento dei figli, 20.000 in meno rispetto al 2016.

Rapimento dei genitori

Domestico

A livello nazionale, la legge belga punisce il rapimento e l’occultamento di minori. Si distingue tra il rapimento di un minore di età inferiore o superiore ai dodici anni. Anche il rapimento e l’occultamento di un minore di età inferiore ai dodici anni è considerato rapimento e occultamento, anche se il bambino ti segue volontariamente. Nascondersi significa che stai tenendo con te un minore, che sai è stato rapito.

La pena per entrambe le forme di rapimento è la reclusione da un minimo di cinque anni a un massimo di dieci anni. Se il rapimento del minore provoca una malattia incurabile, un’incapacità fisica o mentale permanente, la completa perdita dell’uso di organi o una grave mutilazione, la pena sarà aumentata a quindici-venti anni di reclusione. Se il minore muore a seguito di sottrazione o occultamento, la pena sarà aumentata da venti a trenta anni. Se sei sospettato di tenere un minore che sai è stato rapito, potresti essere punito con le stesse pene del rapitore del bambino. Se l’autore del rapimento o dell’occultamento restituisce volontariamente il minore entro cinque giorni dal rapimento, la pena detentiva può essere ridotta.

Nel 2019, 95 bambini e giovani adulti sono scomparsi in Belgio. Poiché la natura della loro scomparsa non è sempre chiara (un rapimento non è sempre assistito o rivendicato), sono definite come sparizioni indefinite. 9 dei bambini scomparsi sono stati trovati morti.

Internazionale

Contrariamente alla credenza popolare, sono principalmente i genitori o terze parti note a rapire i bambini in Belgio. Nel 72% dei casi di sottrazione internazionale di genitori in Belgio, la madre è il rapitore. Il 75% dei bambini rapiti dal Belgio ha meno di 10 anni.

Secondo la ricerca, quei rapimenti sembrano avvenire principalmente quando le madri sentono che i loro figli sono minacciati. I paesi in cui i bambini sono stati solitamente rapiti negli ultimi dieci anni sono principalmente in Europa, con la Francia in testa. Ciò potrebbe essere dovuto alla relativa facilità di viaggio all’interno dell’Unione europea.

Altri paesi in cui sono stati rapiti bambini belgi sono Paesi Bassi, Regno Unito, Spagna, Turchia e Polonia. Molti bambini rapiti dai genitori venivano portati in Marocco e Tunisia. Dalla firma degli accordi bilaterali con il Belgio, è stata osservata una costante diminuzione. Ciò dimostra che tali accordi possono essere efficaci nella lotta alla sottrazione internazionale di minori.

Il Belgio ha firmato diversi trattati internazionali sulla sottrazione di minori negli ultimi decenni. Funzionano solo quando vengono firmati e ratificati da molti paesi contemporaneamente. Alcuni dei trattati più recenti sostituiscono efficacemente quelli vecchi e sono un tentativo di colmare le lacune laddove mancavano le precedenti politiche sui bambini.

Il Belgio ha firmato la Convenzione europea del Lussemburgo, il Regolamento Bruxelles II bis e infine la Convenzione dell’Aia sulla sottrazione di minori. Mentre la convenzione dell’Aia è utilizzata principalmente per i rapimenti di minori al di fuori dell’UE, il regolamento Bruxelles II bis è utilizzato principalmente per i casi che si verificano all’interno dell’UE. Tutte queste convenzioni mirano a facilitare le procedure giuridiche tra i paesi. È un tentativo di snellire la giurisdizione e proteggere i diritti dei bambini laddove non si applica la legge nazionale.

Nonostante questi trattati, è ancora molto difficile riportare i bambini a casa, perché non tutti i paesi ratificano quei trattati. Poiché anche questi trattati non sono giuridicamente vincolanti, sono difficili da applicare.

Nel 2015, il Belgio ha presentato 91 richieste di rimpatrio ai sensi della convenzione dell’Aia. Il 45% di queste richieste si è concluso con il ritorno del bambino in Belgio. In media, l’autorità centrale belga ha impiegato 211 giorni per trovare un accordo con le autorità estere. Ciò dimostra che le procedure possono essere lunghe e inefficienti.

Alienazione genitoriale

L’alienazione genitoriale si verifica quando un genitore fa il lavaggio del cervello al bambino per allontanare, disprezzare o addirittura rinnegare l’altro genitore. È una forma di manipolazione emotiva ciò non può essere giustificato da ragioni per mantenere il bambino al sicuro, come l’abuso.

I giudici belgi conoscono bene l’alienazione genitoriale e si preoccupano di come sconvolge a il diritto del bambino di essere ascoltato . I giudici fanno del loro meglio per individuare l’alienazione dei genitori, tuttavia non è facile riconoscerla. Pertanto, evitano di utilizzare il termine alienazione genitoriale e preferiscono etichettarlo come rottura dei contatti. Se sospettano l’alienazione dei genitori, i giudici spesso chiedono il parere di uno psicologo-esperto o ordinano un’indagine sociale.

Quando i giudici sospettano il rapimento dei genitori, spesso si concentrano sulla spiegazione a entrambi i genitori della loro responsabilità nei confronti dei figli e incoraggiandoli a ripristinare il rispetto reciproco. Per ora non ci sono strumenti legali a portata di mano.

Prevenzione

Il Belgio non dispone di un piano di prevenzione ufficiale, ma l’autorità federale ha emesso diversi consigli. Quando i genitori temono la sottrazione transfrontaliera del figlio da parte di un altro genitore, l’Amministrazione federale raccomanda i seguenti passi:

  1. Chiedere all’amministrazione comunale del luogo di residenza del minore di non rilasciare il passaporto a nome del minore senza il suo consenso scritto.
  2. Consultare un avvocato per ottenere una sentenza che disciplini la situazione del minore e possa includere misure per prevenire il rapimento (ad esempio, il divieto di lasciare il paese).
  3. In caso di sentenza che vieta all’altro genitore di lasciare il territorio belga insieme al minore, chiedere alla polizia locale del luogo di residenza del minore di inserire un’allerta preventiva per il minore e l’altro genitore nel Sistema d’informazione Schengen.
  4. Informa i parenti stretti di tuo figlio e quelli di tuo figlio del rischio di sottrazione: chiedi loro di prestare attenzione e ti informano di eventuali segni insoliti.

Bambino scomparso

Cosa fare se tuo figlio manca

Le circostanze in cui i bambini scompaiono variano. Un bambino può scomparire in mezzo a una grande folla durante una gita in famiglia, oppure potrebbe non presentarsi a casa, potrebbe non essere raggiungibile o potrebbe scomparire sotto la supervisione di un genitore o di terzi.

I sentimenti di ansia, impotenza e ansia sono dolorosi per ogni genitore. Ecco perché è importante sapere come affrontare questo problema, quali passi dovresti compiere e chi in Belgio può offrirti supporto per trovare tuo figlio. È difficile determinare subito dopo una scomparsa cosa stia esattamente succedendo, quindi è importante segnalare la scomparsa il prima possibile.

Scomparsa in Belgio

  • Contatta i tuoi cari e il bambino stesso. Via cellulare, e-mail, Facebook Luoghi in cui il bambino segue le sue normali attività quotidiane (scuola, circolo sportivo, ecc.) Le persone a cui andrebbe il bambino

  • Contatta Child Focus. Questa è una fondazione di pubblica utilità che si occupa di bambini scomparsi e sfruttati sessualmente. L’organizzazione è disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e si impegna a trovare i bambini scomparsi. Possono essere raggiunti al numero verde 116000. Offrono consulenti che forniscono assistenza alle famiglie e facilitano la cooperazione tra genitori, polizia e tribunali.

  • Contatta il dipartimento di polizia locale. Iniziano un’indagine e una ricerca del bambino scomparso.

Scomparsa all’estero

In ogni caso, si consiglia la seguente procedura:

Mantieni o ripristina il dialogo con il genitore che ha rapito.

Avvia una procedura di mediazione.
Questo è più economico e spesso più efficace che intraprendere un’azione legale. In Belgio, puoi contattare i mediatori familiari transfrontalieri. Questa rete utilizza un mediatore per paese. Questa mediazione è quasi gratuita e il progetto è finanziato dalla Commissione Europea.

Gli studi Child Focus hanno dimostrato che molti genitori hanno grandi aspettative quando si tratta di applicare il giudizio belga in una nazione straniera. Spesso credono che le forze di polizia belghe possano semplicemente entrare in un paese con quel giudizio in loro possesso. La realtà è che quelle sentenze offrono pochissimi poteri, soprattutto se l’altro paese non ha firmato alcun accordo con il Belgio. Pertanto, Child Focus sconsiglia anche azioni legali.

Autorità federale di giustizia

Se la mediazione fallisce, è possibile aprire un file tramite il punto di contatto federale * alle seguenti condizioni:

  • Il minore è stato trasferito in uno dei paesi vincolati dalla Convenzione dell’Aia del 25 ottobre 1980 sugli aspetti civili della sottrazione internazionale di minori.
  • Il bambino ha meno di 16 anni.
  • Prima del trasferimento, tuo figlio era un residente abituale del Belgio (o di un altro paese vincolato dalla Convenzione dell’Aia).
  • Prima del trasferimento di vostro figlio, avevate la custodia del bambino ai sensi della Convenzione dell’Aia.
  • Hai esercitato la potestà genitoriale sulla persona del bambino, in altre parole, hai contribuito alle decisioni riguardanti tuo figlio.
  • Non hai dato il permesso per il cambio di residenza del bambino.

Prima di presentare la domanda devono essere compilati due documenti, due procure e un modulo di domanda.

* Giustizia del servizio pubblico federale
Direzione generale della Legislazione e dei diritti e delle libertà fondamentali
Dipartimento per la cooperazione internazionale negli affari civili
Punto di contatto federale per i rapimenti internazionali di minori

Waterloo Avenue 115
1000 Bruxelles
T +32 (0) 2542 67 00 (24/24 e 7/7)
F +32 (0) 2542 70 06
kinderontvoering@just.fgov.be

Affari Esteri
Se il paese in cui il minore è stato rapito non è collegato al Belgio da una regolamentazione internazionale, il punto di contatto federale deferirà la domanda al servizio pubblico federale per gli affari esteri. **
In questo caso, il fascicolo viene seguito dalle ambasciate e dai consolati belgi. Dal momento in cui individuano il minore, gli agenti consolari belgi possono tentare di stabilire un contatto con il genitore rapitore. Provano a farlo:

  • Ottenere informazioni sulle condizioni del bambino.
  • Tentando di mediare con il genitore che ha rapito
  • Collaborare con le autorità locali per trovare un compromesso tra tutte le parti.

** FPS Affari esteri
Direzione Generale Affari Consolari
Dipartimento per la cooperazione giudiziaria internazionale
Cell Child rapimenti

Via Carmelitana 15
1000 Bruxelles
T +32 (0) 2 501 81 11
F +32 (0) 2513 55 47
c1mail@diplobel.fed.be

Fonti

None.

Aiutaci a migliorare questa pagina!

Abbiamo perso dati o informazioni importanti? Hai qualche suggerimento su come rendere più utile questa pagina? Fateci sapere come!