Topic: Lavoro minorile

Elenco di controllo per le telecomunicazioni di pubblica sicurezza quando rispondono a chiamate relative a bambini scomparsi, rapiti e sfruttati sessualmente

Le segnalazioni di bambini scomparsi, rapiti e / o sfruttati sessualmente possono essere tra i casi più difficili, impegnativi ed emotivamente carichi che i comunicatori di pubblica sicurezza e le forze dell’ordine potranno mai affrontare. L’atteggiamento e l’approccio adottati nel rispondere a questi incidenti possono determinare se il bambino viene recuperato prontamente e in sicurezza o se rimane disperso e / o in un ambiente di sfruttamento. Ogni fase del caso, quindi, dalla chiamata iniziale alla chiusura del caso, costituisce una componente fondamentale di una risposta completa a tutela dei minori. Poiché le telecomunicazioni di pubblica sicurezza sono i primi soccorritori iniziali dell’agenzia e hanno la responsabilità primaria di ricevere, elaborare, trasmettere e / o inviare le chiamate, il modo in cui la chiamata iniziale è gestita dalla telecomunicazione di pubblica sicurezza costituisce il fondamento e la direzione di la risposta generale agli incidenti che coinvolgono bambini scomparsi, rapiti e / o sfruttati sessualmente.Tutte le agenzie devono fornire ai propri membri gli strumenti e la formazione necessari che consentano loro di agire rapidamente e con decisione di fronte a denunce di scomparsa, rapimento e / o sfruttamento sessuale bambini. Lo strumento più importante che un’agenzia può fornire è una politica formulata in modo chiaro contenente procedure logiche e migliori pratiche che le telecomunicazioni di pubblica sicurezza devono seguire quando ricevono chiamate relative a questi incidenti

Per saperne di più "

BAMBINI MANCANTI SULLO SPETTRO DELL’AUTISMO

Questa è un’analisi dei dati riguardanti i bambini con un disturbo dello spettro autistico che sono stati segnalati scomparsi al National Center for Missing & Exploited Children (NCMEC). La metodologia di ricerca prevedeva l’interrogazione del database per i bambini che erano stati segnalati per avere l’autismo o la sindrome di Asperger come condizione medica, condizione di salute mentale o condizione con bisogni speciali1. Sebbene le condizioni e le circostanze possano variare ampiamente, questi bambini saranno indicati come “bambini con autismo” ai fini di questo documento. Questa analisi include i dati riportati all’NCMEC tra il 1 gennaio 2007 e il 31 dicembre 2016 In totale, ci sono stati 952 bambini con autismo segnalati scomparsi dall’NCMEC durante questo periodo di dieci anni. Questi 952 bambini sono stati coinvolti in un totale di 1.067 incidenti dispersi.

Per saperne di più "

Rapimenti familiari: cosa abbiamo imparato

Si definisce sottrazione familiare la presa, il trattenimento o l’occultamento di un minore, di età inferiore ai 18 anni, da parte di un genitore, altra persona con un legame familiare con il minore, o il suo agente, in violazione dei diritti di affidamento, compresi i diritti di visita di un genitore o tutore legale. Tra il 2008 e il 2017, il National Center for Missing & Exploited Children® (NCMEC) ha ricevuto 16.264 bambini con 11.761 rapitori noti coinvolti in casi di rapimenti familiari. Bambini e rapitori sono stati analizzati per dati demografici e informazioni mancanti e di recupero. Questo rapporto presenta anche informazioni relative alla durata mancante, nonché la quantità di tempo necessaria per ottenere un mandato statale o per inserire il minore nel National Crime Information Center (NCIC) .La maggior parte di questi casi riguardava bambini rapiti da un genitore biologico (89,9%). È più probabile che i rapimenti familiari si verifichino quando i bambini sono più giovani e il rapimento avviene più spesso durante l’estate. I bambini rapiti dai membri della famiglia avevano più probabilità di avere un’età media di 5 anni. Quasi un terzo (32,2%) di questi bambini è stato rapito nei mesi estivi (giugno, luglio, agosto). Nell’ultimo decennio, si è registrato un calo complessivo del tempo in cui il minore è separato dal genitore / tutore affidatario quando viene rapito da un membro della famiglia. I casi con una componente internazionale hanno avuto periodi di assenza più lunghi rispetto ai casi domestici, ma la durata di entrambi era in declino. Questo rapporto ha trovato correlazioni significative tra il tempo necessario per emettere un mandato statale e la durata scomparsa di un bambino.

Per saperne di più "

Una guida per l’applicazione della legge sul rapimento parentale internazionale

Il sequestro genitoriale internazionale, sia a seguito di un genitore o di un’altra persona che prende o trattiene ingiustamente un minore con l’intento di ostacolare il legittimo esercizio dei diritti dei genitori, merita la piena e tempestiva attenzione delle forze dell’ordine. Il bambino (oi bambini) dovrebbe essere considerato in pericolo, soprattutto quando la persona che prende o trattiene il bambino ha precedentemente minacciato di rapire o danneggiare il bambino o se stesso, o è altrimenti instabile. In questi casi, la responsabilità delle forze dell’ordine è molto più ampia del semplice atto di recupero del bambino. I funzionari e le agenzie che rappresentano, che rispondono prontamente, professionalmente ed efficacemente alle segnalazioni riguardanti ciò che molti termini “rapimenti familiari” diventano, in effetti, un mezzo di protezione per il bambino (Findlay e Lowery, 2011). Questa guida è per le autorità preposte all’applicazione della legge locali, statali e federali che rispondono a casi internazionali di rapimento di minori da parte di genitori. Suggerisce metodi per prevenire i rapimenti internazionali di minori da parte di membri della famiglia; descrive il ruolo delle forze dell’ordine come soccorritore e investigatore iniziale; discute le leggi, i trattati e i rimedi legali applicabili per il recupero e il ricongiungimento dei minori; e delinea le considerazioni per l’azione penale e l’estradizione di autori di reato.

Per saperne di più "

Bambini nativi americani segnalati scomparsi a NCMEC

Le informazioni fornite in questo rapporto non riflettono tutti i casi di bambini nativi americani scomparsi o rapiti, ma solo quelli segnalati all’NCMEC tra il 1/1/2009 e il 31/12/2018. I bambini sono stati determinati per l’inclusione in questa analisi sulla base delle informazioni demografiche fornite da una fonte ufficiale, inclusi i genitori del bambino, il tutore legale del bambino, i servizi sociali o le forze dell’ordine.

Per saperne di più "

Un’analisi delle vittime di sesso maschile scomparse della tratta sessuale minorile (CST)

Ci sono molte incognite nel traffico sessuale minorile (CST), in particolare il numero esatto di minori vittime che esistono negli Stati Uniti. Le vittime di sesso maschile1 di traffico sessuale minorile sono state e rimangono un’incognita più grande. Esiste una convinzione comunemente diffusa che le vittime della tratta di minori siano quasi esclusivamente donne. Sebbene i maschi possano costituire una percentuale minore di vittime, il loro numero è significativo e spesso affrontano altri rischi. Una percentuale ancora minore di vittime della tratta sessuale di minori comprende donne transgender o individui che si identificano come femmine ma sono stati assegnati maschi alla nascita. & Exploited Children (NCMEC) ed erano ad alto rischio di essere vittime o erano note per essere vittime nel momento in cui erano scomparsi. Inoltre, solo i maschi che erano stati segnalati scomparsi all’NCMEC tra il 2013 e il 2017 sono stati inclusi in questa analisi. Gli incidenti che hanno coinvolto i maschi hanno costituito il 5% di tutti i possibili incidenti mancanti di CST segnalati a NCMEC durante il periodo di tempo. Tuttavia, la ricerca esterna ha scoperto sempre più che ci sono più vittime di sesso maschile di CST di quanto si pensasse in precedenza. In alcuni casi, gli studi hanno indicato che il numero di maschi e femmine è probabilmente simile (Development Service Group, Inc, 20142 & Walker, 20133). In uno studio del 2016 del Dipartimento della salute e dei servizi umani, il 34,4% dei maschi intervistati di età compresa tra 14 e 21 anni che soffrono di senzatetto ha riferito di aver scambiato sesso con qualcosa di valore, tra cui un posto dove stare, denaro, cibo, protezione e droghe

Per saperne di più "

Rapporto di allerta AMBER 2019

Questo rapporto presenta informazioni sugli avvisi AMBER emessi nei 50 stati, nel Distretto di Columbia, Porto Rico e nelle Isole Vergini americane dal 1 gennaio 2019 al 31 dicembre 2019 e acquisiti da NCMEC. Sebbene un caso di avviso AMBER possa essere attivato in più aree, questo rapporto organizza gli avvisi in base allo stato / territorio della prima attivazione. Questo rapporto analizza i casi in base al tipo di caso per il quale è stato emesso l’allarme AMBER, non al tipo di caso al momento del recupero.

Per saperne di più "

Bambini scomparsi dalle cure: aggiornamento 2019

Man mano che sempre più agenzie statali di assistenza si conformano al “Preventing Sex Trafficking and Strengthening Families Act” del 2014, 1 che richiede a queste agenzie di segnalare eventuali bambini scomparsi dalle loro cure, non solo alle forze dell’ordine ma anche al National Center for Missing & Exploited Children® (NCMEC), impariamo sempre di più sui bambini che scompaiono dall’assistenza statale. Analizzando questi incidenti scomparsi, sia prima che l’atto fosse approvato, sia anni dopo, iniziarono ad emergere differenze riguardo alle caratteristiche dei bambini scomparsi e alle loro circostanze. Questo rapporto approfondisce le differenze tra due periodi di tempo. Questo aggiornamento si concentra principalmente sugli anni fiscali tra il 1 ° ottobre 2017 e il 30 settembre 20192. Se pertinente, questo periodo di tempo viene confrontato con i dati dei cinque anni fiscali precedenti tra il 1 ° ottobre 2012 e il 30 settembre 2017. Pertanto, questo fornisce un’istantanea delle circostanze affrontate dai bambini scomparsi dalle cure. Da notare, nel periodo precedente, c’erano più bambini neri dichiarati scomparsi dalle cure rispetto a qualsiasi altro gruppo razziale. Nell’esercizio 2017-2019 i bambini bianchi (37%) sono stati segnalati come scomparsi dalle cure più di qualsiasi altro gruppo, seguiti dai bambini neri (33%) e dai bambini ispanici (15%). Nell’ultimo periodo di tempo, c’è stato un aumento dei bambini ispanici segnalati scomparsi dalle cure (16%), rispetto all’analisi precedente (14%). Inoltre, i bambini segnalati scomparsi nel set di dati 2017-2019 hanno avuto una durata di scomparsa leggermente inferiore rispetto ai bambini segnalati scomparsi nel set di dati 2012-2016.

Per saperne di più "

Progetto di ricerca globale: un panorama globale di hotline per la lotta al materiale sull’abuso sessuale di minori su Internet e una valutazione delle sfide condivise

Condotto dal National Center for Missing & Exploited Children® e finanziato da Google.org, il Global Research Project è stato un esame delle hotline che combattono il materiale di abuso sessuale minorile facilitato da Internet.1 Lo sfruttamento sessuale dei bambini online è una sfida globale e i paesi di tutto il mondo si stanno unendo per perseguire un piano completo per prevenire e interrompere la diffusione online del CSAM. Conducendo questa ricerca, NCMEC spera di creare una migliore comprensione dell’attuale risposta globale al CSAM, delle sfide incontrate dalle hotline e, più specificamente, del modo in cui i progressi tecnologici incentrati sulla comunità possono aumentare l’impatto della hotline.

Per saperne di più "
fmp-japan-olympics-campaign-parental-alienation-child-trafficking-2020-1

200.000 bambini giapponesi derubati della loro mamma o del loro papà ogni anno!

I bambini giapponesi pagano il prezzo della legge sull'affidamento unico del paese e perdono l'amore di un genitore.