India

Un rifugio sicuro per i rapitori internazionali di minori

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email
Share on print
Print

Sommario

introduzione

sfondo

Ogni bambino scompare 8 minuti in India , con più di 64.000 bambini ufficialmente denunciato come disperso dal 2016-18. Bachpan Bachao Andolan (Save the Childhood Movement), una ONG che lavora per i diritti dei bambini, lo crede il numero reale di bambini scomparsi è fino a 10 volte superiore rispetto ai rapporti ufficiali perché la maggior parte delle vittime di tratta non è inclusa in questi numeri. 

In una revisione delle prestazioni, TrackChild, il portale nazionale per i bambini scomparsi, mostra che mentre 237.040 bambini sono scomparsi in tutta l’India tra il 2012 e il 2014, Il 40% dei casi non è stato segnalato dalla polizia. Le ragazze hanno maggiori probabilità di scomparire che ragazzi, come Il 66% di tutti ha riferito di bambini scomparsi sono ragazze di età compresa tra 12 e 18 anni. I bambini risultano scomparsi per a numero di ragioni compresa la tratta, il lavoro minorile forzato, i fuggitivi e i rapimenti.  Il rapimento è un crimine in crescita, con l’aumento dei rapimenti 15.284 nel 2011 a 41.893 nel 2015 .

Come il rapimento dei genitori non è un crimine in India , questi numeri non includono il numero di bambini rapiti da genitori o familiari. Esiste anche un’ampia riluttanza da parte delle forze dell’ordine a indagare sui minori scomparsi poiché tali casi sono raramente risolti. In molti casi, i genitori poveri o privi di influenza vengono licenziati dalla polizia e non possono fare appello per chiedere aiuto. Alienazione genitoriale può anche essere un problema serio per i bambini che subiscono il divorzio. I tribunali in India tendono a concedere l’affidamento unico alle madri (c’è un pregiudizio nei loro confronti come badanti primari) che allontana i bambini dai loro padri. Al momento non ci sono studi sugli effetti dell’alienazione genitoriale in India, ma questa è una preoccupazione crescente i tassi di divorzio sono raddoppiati negli ultimi 20 anni. 

Richiedere un'azione

Riconosci il rapimento dei genitori come un crimine. L’India non criminalizza il rapimento dei genitori, quindi anche se a un bambino viene concesso legalmente del tempo con entrambi i genitori, un genitore può rapirlo e alienare l’altro senza conseguenze penali. In molti casi, la mancanza di una tale legge porta i genitori a violare gli ordini di affidamento con poche conseguenze. L’unica cosa che il genitore lasciato indietro può fare è presentare un caso in tribunale della famiglia che richiede anni per essere risolto, privando i figli dell’amore e della cura di entrambi i genitori. 

Rendi l’affidamento congiunto l’approccio predefinito. L’aumento del tasso di divorzi in India sta aumentando il problema dell’alienazione dei genitori tra i bambini. Sono i bambini le principali vittime delle battaglie per l’affidamento. Mentre i tribunali in Karnataka e Delhi hanno riconosciuto il valore delle pratiche genitoriali condivise – nella maggior parte dei casi i tribunali decidono chi riceve l’affidamento primario. È necessario istruire i giudici e sviluppare una cultura giuridica che non tratti i bambini come merci in caso di divorzio. La Corte Suprema dell’India ha recentemente affermato che ‘ un bambino ha diritto a entrambi i genitori per garantire che i diritti di visita siano rispettati, ma l’affidamento congiunto non è ancora l’approccio predefinito. 

Firma la Convenzione dell’Aia. L’India è uno dei pochi paesi che non ha firmato la Convenzione sugli aspetti civili della sottrazione internazionale di minori poiché ritiene che la maggior parte dei casi della Convenzione dell’Aia non siano “sottrazione dei genitori” ma “ voli per la sicurezza “Di donne in fuga da relazioni violente. Ciò significa che se tuo figlio viene rapito in India, non può esserci alcuna estradizione automatica. Le recenti revisioni legali rendono gli ordini di custodia stranieri solo elementi da considerare come parte di una revisione generale della custodia. Nonostante la pressione internazionale, l’India non ha firmato la Convenzione ed è improbabile che lo faccia nel prossimo futuro.

Diritto di famiglia

In giro Il 45% della popolazione è sposata , con l’India che ha il tasso di divorzio più basso al mondo a solo l’1%. Ciò è principalmente dovuto alla dipendenza finanziaria delle donne e alla pressione della società per mantenere intatti i matrimoni. In caso di divorzio, le attuali leggi sull’affidamento si concentrano su identificare il caregiver primario al fine di concedere l’affidamento esclusivo . Sebbene entrambi i genitori abbiano lo stesso diritto alla custodia, i tribunali tendono a favorire le donne poiché vengono automaticamente viste come badanti primarie, specialmente nei casi di bambini molto piccoli. Nel 2015, la Law Commission of India ha elencato le condizioni in base alle quali i tribunali dovrebbero prendere in considerazione affidamento congiunto , che sta spingendo più tribunali a prendere in considerazione l’affidamento condiviso. 

Le leggi sulla famiglia (note come leggi personali) relative a matrimonio, divorzio e affidamento sono regolate dal governo centrale ma basate su leggi religiose di diverse popolazioni . Ad esempio, secondo la legge musulmana, la madre ha la custodia esclusiva dei suoi figli fino a una certa età, a meno che non sia inadatta. Secondo la legge musulmana, la madre ha la custodia di suo figlio fino all’età di 7 anni e la custodia di sua figlia fino a quando non raggiunge la pubertà o si sposa. I cristiani che non hanno leggi prescritte, seguono la legge sul divorzio o la legge sui matrimoni speciali, che viene utilizzata per i matrimoni tra persone di qualsiasi o nessuna affiliazione religiosa. Questi più leggi per gruppi diversi possono complicare ulteriormente i casi di custodia per quanto riguarda i genitori di diversi gruppi religiosi.

Rapimento dei genitori

Domestico

Rapimento dei genitori va in gran parte privi di documenti in India in quanto non è un crimine . I genitori possono rapire un bambino perché non sono d’accordo con l’ordine di affidamento, temono di danneggiare il bambino, vogliono vendicarsi dell’altro genitore o per una serie di altri motivi. L’elevata percentuale di persone che vivono in povertà impedisce a molti di far valere i propri diritti di genitori. Il rapimento da parte di un genitore lo è visto come una “questione di famiglia” e in molti casi non arriva nemmeno in tribunale . La polizia non ha giurisdizione su questi casi poiché il rapimento o il rapimento da parte di un genitore non è criminalizzato. Tali casi sono registrati come problemi di custodia e possono essere risolti solo con un’ordinanza del tribunale. L’enorme numero di casi pendenti fa I tribunali familiari quasi del tutto inefficaci ritardando la giustizia. Consente inoltre ai genitori di respingere facilmente gli ordini del tribunale di fare ciò che vogliono poiché non possono essere perseguiti o detenuti dalla polizia.

Internazionale

L’India è ampiamente riconosciuta come un rifugio sicuro per i rapitori internazionali di minori. I casi sono in aumento a causa del crescente numero di indiani che vivono all’estero. L’India è tra i prime dieci nazioni a cui viene portato un bambino rapito dal Regno Unito e numero due nell’elenco delle nazioni di bambini rapiti ingiustamente dagli Stati Uniti. Il Messico è il primo paese in cui vengono portati i bambini dagli Stati Uniti – tuttavia, a differenza dell’India, molti bambini rapiti in Messico vengono restituiti. Nel 70% dei casi dei bambini rapiti in India, è la madre che rimuove il bambino. Dal 2010 al 2014, negli Stati Uniti sono stati registrati 173 casi di sottrazione parentale in India, di cui solo 22 casi sono stati risolti con i bambini che tornano a casa negli Stati Uniti. La sottrazione internazionale di minori non è un crimine ai sensi della legge indiana e nessuna legislazione indiana contiene disposizioni per scoraggiare i rapimenti internazionali di minori. Poiché l’India non è firmataria della Convenzione dell’Aia, i bambini rapiti in India non possono essere rimpatriati ai sensi della Convenzione. I casi di rapimento dei genitori sono ulteriormente complicati dal sistema giudiziario indiano, che ha uno dei maggiori arretrati al mondo. Possono essere necessari fino a 10 anni per risolvere i casi – un periodo di tempo che consente al bambino di stabilirsi in India e aiutare il genitore che ha rapito a creare “fatti sul campo” che spinge il tribunale decidere in favore di mantenere il bambino in India .

Alienazione genitoriale

L’alienazione genitoriale può avere gravi effetti negativi sul benessere emotivo del bambino. Migliaia di bambini in India vengono privati dell’amore e dell’affetto di uno dei loro genitori. I padri, come il genitore non affidatario più comune, stanno perdendo l’accesso ai propri figli. In quasi tutti i casi di divorzio, i bambini incontrano il problema dell’alienazione da un genitore. Tuttavia, il concetto di La sindrome da alienazione parentale (PAS) è stata riconosciuta dalla Corte Suprema indiana solo nel 2017.

I bambini sono spesso costretti ad adattarsi a nuove famiglie dopo che un genitore si risposa. In molti casi, il stigma del divorzio costringe i bambini a tenerlo segreto ad amici e vicini e a promuovere la pretesa di essere una famiglia “intatta”. Sudha Ramalingam, un esperto di diritto di famiglia, ritiene che esista un file “Grave scarsità” di psicologi infantili formati nei tribunali della famiglia in India , rendendo difficile affrontare i bambini che affrontano la sindrome da alienazione genitoriale. Alcuni non credono che criminalizzare l’alienazione dei genitori aiuterà dal momento che le istituzioni sociali dell’India sono così terribili che incarcerare i genitori potrebbe lasciare i bambini in balia dello stato, un destino molto peggiore della PAS.  ONG come Child Rights Initiative for Shared Parenting (CRISP) stanno presentando petizioni ai tribunali per riconoscere le questioni derivanti dalla PAS e chiedendo che la genitorialità condivisa sia considerata lo scenario predefinito nei casi di custodia.

Prevenzione

  • Se esiste la possibilità di divorzio, separazione o scioglimento di una relazione non coniugale, non ignorare le minacce di rapimento fatte dal tuo partner. Può indicare una crescente frustrazione che potrebbe motivarli a scomparire con il bambino.
  • Ai bambini è necessario insegnare i loro numeri di telefono e come comporre un telefono. Assicurati che memorizzino il tuo numero di telefono. Puoi anche istruirli su come contattare altri membri della famiglia o amici intimi.
  • Se è probabile un rapimento da parte di un genitore, mantieni un elenco dettagliato di informazioni sul tuo ex partner, inclusa una descrizione fisica, numero di passaporto, patente di guida, copie di documenti d’identità con foto e qualsiasi altra informazione pertinente
  • Non lasciare il bambino fuori dal paese in vacanza o per altri motivi. Ottieni un’ingiunzione del tribunale nel tuo paese per evitare che ciò accada, se possibile. Prendi nota se l’altro genitore ha lasciato il lavoro o sta cambiando casa in quanto questi potrebbero essere segni che probabilmente allontaneranno il bambino.

Bambino scomparso

Scoprire la scomparsa di un bambino è molto traumatico. È importante mantenere la calma e cercare l’assistenza di familiari, amici e professionisti appropriati. Il processo per ottenere tuo figlio può essere complicato, con lunghi sforzi di ricerca e recupero che potrebbero non avere successo. Poiché in India non esiste una legge contro il rapimento dei genitori, non puoi registrare la tua denuncia presso la polizia. Ecco cosa puoi fare: 

  1. Avvicinati ai tribunali
  2. Rivolgiti a un avvocato, specializzato in diritto di famiglia o casi di custodia. È possibile trovare un elenco di avvocati di lingua inglese in India Qui
  3. Contatta la polizia se sospetti che tuo figlio sia in pericolo 
  4. Contatta la tua ambasciata locale se tu o tuo figlio non siete cittadini indiani
  • Avvicinati ai tribunali
  • È possibile ottenere un ordine legale per la custodia cautelare con una clausola di arresto e residenza inclusa.
  • Usa un Writ of Habeas Corpus per chiedere la restaurazione di tuo figlio. Questo atto ti aiuta a chiederti se tuo figlio è stato illegalmente detenuto dall’altro genitore, violando i tuoi diritti genitoriali ed è spesso usato per difendere i casi di sottrazione dei genitori. Le petizioni di Habeas Corpus possono determinare l’affidamento dei bambini e vengono utilizzate anche nei casi in cui il benessere di tuo figlio è in questione.
  • Rivolgiti al tribunale della famiglia o ai comitati per il benessere dei bambini (CWC) entro sette giorni dal rapimento e presenta la prova attestante che il bambino non è in grado di mantenere un contatto diretto con nessuno dei genitori.
  • Rivolgiti a un avvocato
  • L’assunzione di un avvocato è la risposta più efficace ai casi di sottrazione dei genitori (sia internazionali che nazionali), poiché saranno in grado di consigliarti sui passaggi successivi, sul ricorso legale e anche sulla definizione delle aspettative. 
  • Per i casi di rapimento internazionale, potresti dover assumere avvocati sia nel tuo paese di residenza che in India. Le aziende specializzate in casi di sottrazione internazionale di genitori avranno i propri contatti legali in India, facendoti risparmiare tempo e fatica. 
  • Ecco un elenco di avvocati in India e negli Stati Uniti che si occupano di casi di sottrazione dei genitori:
  • Contatta la polizia
  • Puoi contattare la polizia se sospetti che tuo figlio sia in pericolo o possa subire lesioni fisiche o subire abusi da parte dell’altro genitore.
  • Se non hai motivo di sospettare un danno, la polizia può fare poco. 
  • Anche se il tuo coniuge ha preso tuo figlio disobbedendo a un ordine del tribunale, dovrai rivolgerti ai tribunali per ottenere giustizia. 
  • Le ordinanze del tribunale non sono eseguibili dalla polizia locale in quanto sono considerate ordinanze “civili” e l’interferenza detentiva non è un crimine in India.
  • Contatta la tua ambasciata o il Ministero per le donne e lo sviluppo dell’infanzia 
  • Se tu o tuo figlio non siete cittadini indiani, potete contattare la vostra ambasciata per registrare un reclamo. La tua ambasciata può quindi esercitare pressioni sui meccanismi del governo indiano per restituirti tuo figlio. 
  • Se tuo figlio è stato rapito dagli Stati Uniti in India, l’Ambasciata degli Stati Uniti in India condurrà un controllo sul benessere del bambino ogni 6 mesi, mentre il caso è pendente in tribunale. Tuttavia, queste visite possono essere condotte solo con il permesso del genitore rapitore. 
  • In caso di sottrazione internazionale di minori da parte di un genitore, un comitato è formato dal Ministero per lo sviluppo delle donne e dei bambini (WCD) per determinare l’esito del caso. 
  • Il ministero costituisce un’agenzia di facilitazione con funzionari dell’interno, degli affari esteri, della Commissione nazionale per la protezione dei diritti dell’infanzia (NCPCR) e dei ministeri WCD. Inoltre, la Commissione nazionale per le donne esegue un controllo dei precedenti nei casi di discordia coniugale che coinvolgono donne che sono fuggite da matrimoni violenti all’estero. 
  • Segretario Congiunto Aastha Saxena Khatwani ( aastha.khatwani@nic.in ) e il segretario personale Rajinder P. Singh ( rajinder.singh65@nic.in ) è attualmente responsabile dei casi relativi alla sottrazione internazionale di minori e può essere contattato qui: 
  • (+91) 011-23388576

Non aspettarti risultati entro pochi giorni, poiché tali casi possono richiedere mesi o addirittura anni. Gestire le tue aspettative ti aiuterà ad affrontare meglio il processo in generale. Ecco alcuni risultati ragionevoli che puoi aspettarti: 

  • Ottenere una conferma tempestiva della posizione e del benessere di tuo figlio 
  • Organizzare un incontro con tuo figlio il prima possibile
  • Conoscere la tua situazione legale nel paese in cui vivi e in India
  • Comprendere le limitazioni e i vincoli che possono influire sul ritorno di tuo figlio 
  • Comprendere le implicazioni finanziarie per te e la tua famiglia nel processo di ricerca e recupero

Se tuo figlio è scomparso, puoi accedere a questi portali per caricare le informazioni di tuo figlio e apprendere qualsiasi informazione riguardante tuo figlio: 

  • TrackChild ospita informazioni sui bambini scomparsi per le forze dell’ordine 
  • Khoya-Paya (Lost-Found) un’iniziativa di TrackChild che consente ai cittadini di pubblicare informazioni sui bambini scomparsi o vedenti 
  • Childline è la linea di assistenza nazionale per i bambini. Componi il 1098
  • Bachpan Bachao Andolan ha anche una linea di assistenza per i bambini: 1800102 7222

Credito e contributo

Dichiarazione di non responsabilità legale

I materiali disponibili su questo sito web sono solo a scopo informativo e non allo scopo di fornire consulenza legale. È necessario contattare il proprio avvocato per ottenere consigli in merito a qualsiasi problema o problema particolare.

Aiutaci a migliorare questa pagina!

Abbiamo perso dati o informazioni importanti? Hai qualche suggerimento su come rendere più utile questa pagina? Fateci sapere come!